COME UN ROMANZO

Regia: Carlo Roncaglia

"Firs! Ogni volta vuoi essere tu ad aprire il sipario sulla commedia del giorno con quella tua stantia e antipatica battuta: "La signora farà colazione qui?/ E' pronto il caffè" Poi ti infili i guanti bianchi ma che non sono più bianchi perché tu, Firs, da anni ormai non lavi più niente e per favore, non renderti ridicolo con quella tua giacchetta ottocentesca: sembri Ridolini." 

Immaginiamo di trovarci nel giardino dei ciliegi cent'anni (o chissà quando) dopo l'abbandono da parte dei personaggi di Cechov. Il luogo è ora popolato da una comunità diversa, forse "ai margini", un insieme di personaggi che si arrabattano per sopravvivere - venditori di santini, ladruncoli, prostitute... le loro storie si trascinano, si intrecciano; come nel capolavoro cechoviano la loro permanenza in quel posto (ricovero) è minacciata. Tra loro, quasi figura metafisica e a-temporale si muove e parla Firs, il maggiordomo del Giardino dei Ciliegi, le sue battute sono le uniche ad essere esattamente quelle scritte da Cechov. La situazione è ovviamente tutta un'altra. Ma il senso di decadenza e l'abbandono esistenziale permangono.

Cent'anni dopo Cechov, del suo Giardino non è rimasto che un albero, al limite due se contiamo Firs che ormai ha la stessa legnosità di un ciliegio, più o meno. Per il resto sono tutti personaggi nuovi, molto diversi da quelli di Cechov - piuttosto sembrano usciti dalla penna di un Petronio che ha visto tutti i film di Kusturica - ma un colpo di scure tra capo e collo se lo devono essere presa anche loro, come quei ciliegi. Tarantino racconta di un'umanità a pezzi, che però ha ancora una voglia matta di bere vino, fare l'amore, fregarti appena ti giri dall'altra parte. Perché secondo lui siamo fatti così "abbiamo in testa un giardino e nel cuore una selva". (Emiliano Poddi)

di Antonio Tarantino

con 
Lorenzo Bartoli
Enrico Dusio
Gianluca Gambino
Viviana Mattei
Sax Nicosia
Francesca Porrini
Gilda Postiglione

e con

contrabbasso Enrico De Lotto
chitarre Marco Maturo 
fisarmonica Roberto Cannillo
scene e costumi Simona Goitre
musiche originali Enrico De Lotto
disegno luci Piero Basso
direttore di allestimento Alberto Giolitti
assistenti alla regia Valentina Arnello e Paola Amerio

Regia di Carlo Roncaglia 

spettacolo all'interno del progetto
PASSAGGI di TEMPO - 1904/2004 Anton Cechov

 

  • enrico-dusio-sito-2.jpg
    Enrico Dusio

    Attore diplomato alla scuola del Teatro Stabile Di Torino, diretta da Luca Ronconi, lavora attivamente dal 1994 interpretando ruoli da primo attor giovane in grandi compagnie come la Pagliai-Gassman, Malfatti, Albertazzi. Nel 1999 diventa doppiatore ed entra a far parte del cast della trasmissione tv “La Melevisione”. Nel 2000 diventa socio fondatore della Compagnia di Musica-Teatro Accademia dei Folli. Partecipa a varie produzioni cinematografiche e televisive. Conduce laboratori teatrali nelle scuole elementari e medie.

  • francesca-porrini-sito.jpg
    Francesca Porrini

    Diplomata alla scuola del Teatro Stabile del Veneto (1999), vive a Torino dove nel 2003 si diploma alla scuola del Teatro Stabile di Torino diretta da Mauro Avogadro. Continua la sua formazione con laboratori diretti da Pierre Byland, Piero Maccarinelli, Gabriella Bartolomei. Tra le produzioni a cui ha partecipato, Chie Chan ed io di Banana Yoshimoto, La testa del profeta di Elena Bono, Fedra di Euripide, Molto rumore per Nulla per la regia di W.Le Moli, Così è se vi pare per la regia di A.Averone e in Sogno di una notte di mezza estate per la regia di W.Le Moli.

  • gianluca-gambino-sito.jpg
    Gianluca Gambino

    Si diploma presso la scuola del Teatro Stabile di Torino, lavora con Mauro Avogadro, con il gruppo di ricerca Archivo Zeta, con sede a Firenze, fondato da Gianluca Guidotti, lavora in Francia con Dominique Pitoiset per il Teatro di Bordeaux, partecipa al Progetto Shakespeare, lavorando con Jean-Cristophe Sais e con Mamadou Dioume, attore di Peter Brook, all’interno delle manifestazioni per le Olimpiadi Invernali 2006, lavora con Luca Ronconi, appare in spot pubblicitari, fictions e films.

  • lorenzo-bartoli-sito.jpg
    Lorenzo Bartoli

    Si diploma alla Scuola per attori del Teatro Stabile di Torino nel 2003. Successivamente frequenta la scuola di perfezionamento “Centro teatrale Santa Cristina” diretta da Luca Ronconi e continua la sua formazione con Jiulie Stanzak, Franco di Francescantonio, Marcel Marceau, Gabriella Bartolomei. Vince “Prova d’attore “ , teatro Tangram Torino. Riceve la menzione speciale per “Giovani Realtà del Teatro”, Accademia Nico Pepe. Recita con registi come L. Ronconi, V. Binasco, C. Rifici, M. Avogadro, D. Pitoiset, H. Brockhaus, W. Le Moli.

  • sax-nicosia-sito.jpg
    Sax Nicosia

    Attore e cantante diplomato nel 2000 presso la Scuola di Teatro del Teatro Stabile di Torino fondata da Luca Ronconi. Lavora in teatro in numerosi allestimenti sotto la regia, tra gli altri, di Mauro Avogadro, Davide Livermore, Carlo Roncaglia, Giancarlo Cobelli, Ugo Gregoretti. Molte le sue collaborazioni in radio con Sergio Ferrentino. Lavora nel cinema con Luis Nero (Pianosequenza, Hans, La rabbia), Maxì Dejoie (The Gerber Syndrome), Maria Sole Tognazzi (L'uomo che ama). Numerose partecipazioni a fiction e sit-com televisive.

Condividi