MONOLOGO INTERIORE - FLUSSO DI COSCIENZA

Immaginiamo per assurdo che qualcuno possa entrare nella nostra mente e mettere per iscritto tutti i nostri pensieri.

Come ci sentiremmo a rileggerli? Potremmo spaventarci, divertirci o ridere fino alle lacrime. Non sarebbe interessante cercare i nessi che collegano i pensieri e individuare gli stimoli che li hanno generati?

In quel flusso di coscienza, che è un vero e proprio monologo interiore, i pensieri scorrono liberi, si rincorrono, si accavallano, giocano a nascondino, e sembrano non avere alcuna logica!

Molti personaggi della letteratura contemporanea usano il monologo interiore come mezzo di espressione, regalandoci un viaggio nella loro emotività più profonda e aprendoci un varco nei luoghi segreti della loro mente.

Se la relazione verbale segue logiche razionali, il flusso di coscienza si libera dalle restrizioni sociali e dai compromessi per esprimersi nella più pura genuinità.

È il personaggio solo con se stesso, che dà sfogo ai suoi conflitti interiori e alle sue emozioni più profonde, senza preoccuparsi di riorganizzare il discorso.

Il monologo interiore è una tecnica narrativa costituita da un discorso introspettivo che un unico personaggio rivolge a se stesso.

Il linguaggio è sincopato, scandito da misteriosi puntini di sospensione che altro non sono che voragini, crepacci, burroni che cercheremo di superare con l'interpretazione.

Scopriremo insieme la ricchezza di questo genere letterario che è l'anello di congiunzione fra quello narrativo e quello teatrale.

Navigando tra le parole di Schnitzler, e di altri come lui, tra neuroni, sinapsi e oggetti non ancora ben identificati, la nostra sarà un'esplorazione divertita e divertente nelle profondità e nell'inafferrabilità dell'animo umano.

Che cosa imparerai frequentando il laboratorio

  • Individuare la consequenzialità dei pensieri del personaggio
  • Creare il sottotesto
  • Leggere il monologo interiore interpretandolo


Date e orari

 
Le date e gli orari di nuove classi sono in via di definizione. 
 
 
La scuola di teatro è ente accreditato Miur: è dunque possibile pagare il laboratorio con la carta docente


E inoltre per tutti i partecipanti

  • Area riservata sul sito per consultare materiale didattico
  • Accesso al gruppo facebook privato La scuola folle, dedicato agli allievi
  • Attestato di frequenza

 

Vuoi saperne di più? Compila il form qui sotto.

Compila il form con i tuoi dati: riceverai subito una email con i dettagli per l'iscrizione, il contributo richiesto e le modalità di accesso alle videolezioni online.